Alternanza fa rima con uguaglianza

PREMIO DELLE CAMERE DI COMMERCIO
STORIE DI ALTERNANZA

Il progetto “Alternanza fa rima con uguaglianza” si è classificato come secondo nella graduatoria
provinciale-sezione Licei, con un premio di €1.000,00, contributo finalizzato all’attività di alternanza
scuola lavoro. La cerimonia di premiazione del concorso Premio Storie d’Alternanza, si è tenuta il 5
giugno 2019, presso il padiglione “D. Becci” sito all’interno del Porto Turistico Marina di Pescara.
Il progetto è stato elaborato per rispondere ai specifici bisogni di un alunno non vedente, per
valorizzare le sue attitudini e al fine di rendere il percorso per le competenze trasversali e
l’orientamento (PCTO) un’ottima opportunità di inclusione. L’alunno, frequenta la classe terza,
sezione B del liceo linguistico, I. I. S. “De Titta _ Fermi”.
Per l’attività di alternanza è stata scelta la Croce Rossa, comitato di Lanciano, poiché rappresenta
una realtà ben consolidata nel comune di Lanciano, per lo sviluppo di pratiche inclusive e perché, da
quando il PCTO è diventato obbligo di legge, l’ente è uno dei partners privilegiati dell’ istituto.
Il progetto ha mirato ad implementare nell’allievo le competenze di base e trasversali e le
competenze spendibili nel mondo del lavoro; ha rappresentato al tempo stesso un momento di
crescita personale, poiché ha mirato a far acquisire all’alunno la possibilità di imparare a confrontarsi
con le proprie capacità, a credere nelle proprie possibilità, scoprendo che si può essere indipendenti
e autonomi nonostante tutto e attraverso questo sentirsi in grado di autodeterminarsi e rendersi
protagonista della propria quotidianità. Se l’autonomia è sinonimo di libertà e indipendenza, ciò
porta ad una maggiore autostima, perché aumenta la sicurezza in se stesso.
L’alunno, affiancato dalla tutor aziendale, Genny Tritapepe, dal presidente Maurizio Crognale, e da
tutti i volontari della Croce Rossa, ha svolto diverse attività dal 18 al 22 febbraio 2019: compilazione
al pc dei fogli di viaggio e di servizio e dei turni dei dipendenti; primo soccorso: rianimazione, BLS
(Basic Life Support) manovre di disostruzione; la storia, i sette principi e i sei obiettivi strategici della
CRI; esplorazione tattile dei presìdi e delle dotazioni sanitarie all’interno dei mezzi di Croce Rossa.
Al rientro a scuola, lo studente ha condiviso l’esperienza dell’alternanza con i docenti e con i
compagni di classe. Condividendo con i suoi compagni la passione per la musica rap, ha proposto di
scrivere un testo freestyle rap avente come argomento le attività svolte in Croce Rossa. “in Croce
rossa è alternanza speciale e noi la raccontiamo in una strofa musicale “, è una frase del testo scritto.
Per partecipare al concorso indetto da Unioncamere e Camere di commercio italiana gli alunni,
guidati dalla tutor scolastica, Saraullo Monica e dalla docente Giovanna Di Campli, hanno realizzato
un video per raccontare il percorso di alternanza scuola-lavoro, documentando le attività svolte in
Croce Rossa dall’alunno e la condivisione collettiva dell’esperienza.
L’alunno ha intenzione di frequentare il corso, che inizierà ad ottobre, per diventare volontario della
Croce Rossa. La tutor scolastica presenterà il progetto alla selezione delle “Buone prassi”, indetta
dalla Erickson per il convegno internazionale “La qualità dell’inclusione scolastica e sociale “ che si
terrà al Palacongressi di Rimini, dal 15 al 17 novembre 2019.
Il motto che gli alunni hanno scelto per riassumere l’esperienza di alternanza scuola-lavoro è :
Alternanza
C ome
R isposta
I nclusiva

 812 total views,  1 views today